ALL’HARD ROCK HOTEL IBIZA TORNA “SUBLIMOTION” CON I MIGLIORI CHEF AL MONDO

il

Sublimotion, la spettacolare performance gastronomica che unisce alta gastronomia, tecnologia, musica e arti visive scalda i motori per andare in scena all’Hard Rock Hotel Ibiza,dove lancerà la sua sesta stagione e condividerà uno show ricco del know how acquisito grazie alle edizioni dei cinque anni passati.

Lo show che dà luogo alla più spettacolare esperienza gastronomica mai esistita nasce dallo studio e dalla fusione di diverse discipline: alta gastronomia, tecnologia, musica e teatro creano un format totalmente inedito nell’ambito della nuova arte scenica.

To turn the table into a stage” è il payoff dello Chef Paco Roncero(due stelle Michelin e tre Repsol Suns) e del direttore creativo Eduardo Gonzales(Vega Factory), che per questa stagione hanno invitato grandi talenti del mondo della gastronomia, della tecnologia, del cinema, del gioco di prestigio, della musica, del design e dell’ingegneria a far parte del team Sublimotion.

Lo chef spagnolo ha voluto dar vita ad un menu assieme ai più prestigiosi chef al mondo. E così una delle figure principali della cucina spagnola, Elena Arzak(tre stelle Michelin), si è unita al team; con lei anche la peruviana Pía León(miglior chef donna latino americana nel 2018); la chef slovena Ana Ros(miglior chef donna al mondo nel 2017) e, da Singapore, la chef pasticcera Janice Wong(miglior pasticcera asiatica nel 2015). Il team è stato incaricato di portare un nuovo look a questa innovativa performance gastronomica.

Un altro importante sviluppo in questa stagione è il nuovo membro del team creativo, il compositore spagnolo Lucas Vidal(due Goya e un Emmy) che ha composto la colonna sonora di Sublimotion per questa sesta edizione.

Il regista spagnolo Curro Sanchez(un Goya per il film documentario “La Búsqueda”), aggiungerà tutte le sue abilità visive alla parte tecnologica di Sublimotion.

Allo stesso modo, l’illusionista Jorge Blass, il produttore musicale e DJ Wally López, il fashion designer Roberto Diz,e l’artigiano di Alicante Jose Piñero, completano il cast artistico che farà parte del team di Sublimotion 2019.

Quest’anno segnerà anche il ritorno dell’attrice e modella spagnola, Ana Vide. Sarà ancora una volta la Signora delle cerimonie, con il compito di condurre la performance di questa sesta edizione.

Nel campo tecnologico, il team di SublimotionR + D + I è ancora impegnato nella tecnologia all’avanguardia, e offrirà ai commensali un’esperienza totalizzante all’interno della “Hybrid Reality”. Si tratta di una novità che immergerà i 12 ospiti in una realtà virtuale, all’interno della quale potranno interagire e assaggiare in modo reale e autentico piatti di alta gastronomia. Gli ingegneri, i designer e i programmatori stanno lavorando congiuntamente per accrescere il piacere di sperimentare l’alta cucina, aprendo la via a nuovi format fino ad ora inesplorati.

www.sublimotionibiza.com

 

IL CAST

Paco Roncero

Paco Roncero è uno dei principali rappresentanti della cucina spagnola all’avanguardia, sia all’interno che all’esterno dei confine della Spagna. Tecniche innovative e creative che si traducono non solo in uno stile di cucina, ma sono anche un modo per offrire e capire il cibo come un’unica esperienza sensoriale. Al momento è executive chef e direttore di NH Collection Casinò de Madrid e del suo ristorante La Terrazza del Casinò; i gastrobar Estado Purodi Madrid, Shanghai e Curitiba; il ristorante Barbarossa di Paco Roncero,sempre a Shanghai; Versión Originale Origena Bogota; Pata Negraa Cartagena de Indias in Colombia; La Canicaa San Miguel de Allende, Messico e Sublimotion, il più innovativo ristorante mai concepito, situato all’Hard Rock Hotel Ibiza, il primo hotel europeo della famosa catena alberghiera.

Rinomate tra i suoi molti contributi alla scena gastronomica attuale, sono le creazioni del software Kitchen Management e il workshop di ricerca focalizzato su cucina ed emozione, format unico al mondo: il Workshop Paco Roncero. Paco si è formato presso la scuola di catering Escuela de Hostelería y Turismo a Madrid e ha trascorso del tempo a Zalacaín e al Ritz Hotel finché non è entrato a far parte dello staff del Casino de Madrid nel 1991. Questo periodo ha visto la crescita esplosiva della sua personalità creativa, annunciando una rivoluzione genuina al Casino de Madrid e anzi all’intero dell’intero scenario gastronomico del paese. È stato insignito dei maggiori premi gastronomici come il premio Chef L’Avenir nel 2005 dalla International Academy of Gastronomy, e il  National Gastronomy Prize nel 2006, dalla Royal Spanish Academy of Gastronomy.

La cucina di Paco Roncero è il risultato di una padronanza autorevole di tutte le tecniche più avanzate, la sua creatività e la sua sensibilità senza limiti, la sua capacità di innovazione e il suo spirito investigativo, uno stile che ha portato grossi contributi alla cucina d’avanguardia mondiale. Alla Terraza del Casino, Roncero esibisce due stelle Michelin e tre Suns dalla Repsol Guide, che riconoscono non solo la sua cucina, ma anche l’attenzione che mette, come direttore, in ogni dettaglio del suo rito gastronomico.

Maggiori informazioni: http://www.pacoroncero.com

Elena Arzak

Elena Arzak è la quarta generazione della famiglia che gestisce la cucina dell’Arzak Restaurant di San Sebastian, locale che vanta tre stelle Michelin. Influenzata dai principi del New Basque Cuisine Movement esposto dal suo leggendario padre, lo Chef Juan Mari Arzak, e dall’avanguardia della gastronomia spagnola che ha contraddistinto l’inizio di questo secolo, la sua personalità si riflette nelle sue creazioni gastronomiche.

Elena ha stabilito il suo metodo con il suo team e si esprime per rinnovare al meglio la cucina basca di Arzak, basata sulla continua ricerca e sulle influenze contemporanee.

Elena ha frequentato la scuola Swiss Institute for Management & Hospitality a Lucerna, in Svizzera, espandendo la sua conoscenza culinaria in eccellenti ristoranti europei, come La Maison Troisgros, Pierre Gagnaire, Carré des Feuillantse Le Vivaroisin Francia, Louis XVa Monte Carlo, Le Gavrochea Londra, Antica Osteria del Pontein Italia, e El Bulliin Spagna. È tornata nel ristorante di famiglia negli anni ’90, lavorando al suo metodo mentre creava piatti originali con suo padre, che la sosteneva e metteva alla prova continuamente.

Nel maggio 2001, International Academy of Gastronomy ha premiato Elena con Avenir Chef Award. Nel 2010, Spanish Academy of Gastronomy l’ha premiata con National Gastronomy Award. Successivamente, nel 2012, è stata nominata migliore chef donna al mondo.

Al momento Elena co-gestisce Arzak assieme a suo padre, Juan Mari. Sono cuochi e collaboratori. Condividono la storia e la conoscenza culinaria, mentre la passione e l’entusiasmo con cui lavorano sono le caratteristiche fondanti che definiscono lo spirito del loro ristorante, riconosciuto a livello mondiale.

Ana Roš

Ana Roš, chef slovena e appassionata di sport e viaggi sin dalla giovane età, poliglotta, si è laureata in scienze diplomatiche ed internazionali in Italia. È stata nominata miglior chef donna al mondo nel 2017 dal Restaurant Magazine. È una cuoca autodidatta che, attraverso il suo lavoro, va alla ricerca dell’espressione delle stagioni, dei prodotti locali, del suo stesso carattere, dei suoi viaggi e della sua femminilità. Lei e il suo partner, Valter Kramar, sono proprietari di Hiša Franko(Kobarid, Slovenia), uno dei più importanti ristoranti in Europa che, a giugno 2018, è stato dichiarato il 48esimo di una lista dei 50 migliori ristoranti al mondo.

Pía León

Pía si è formata come cuoca a Lima e ha fatto parte del team di cuochi di Central Restaurant per il suo lancio nel 2009.

La sua determinazione l’ha portata velocemente all’attuale posizione di capocuoco. Assieme a Virgilio Martínez, Pía ha giocato un ruolo cruciale nel consolidamento di Central Restaurantcome punto di riferimento della cucina peruviana e mondiale. Con il loro team, hanno partecipato alla creazione e all’evoluzione di altri concept quali il Mayobara Lima e il Mil Interpretation Centrea Moray, Cusco. Oggi Pia sta lavorando su un progetto personale: Kjolle.

Il suo primo concept indipendente è allineato con la filosofia di Central. A Kjolle, Pía trasmette la biodiversità con un linguaggio personale, marcando l’inizio di una nuova fase, che richiede una visione e uno spazio ampi per poter dare adito alla creazione.

Janice Wong

La passione senza limiti per l’arte culinaria della Chef Janice Wong l’ha portata a testare i suoi limiti nella creazione di dessert. Nativa di Singapore, ha imparato dai migliori chef al mondo, tra cui gli americani Thomas Keller e Grant Achatz, il francese Pierre Hermé e il mastro cioccolataio spagnolo Oriol Balaguer. Il suo ristorante di dolci, 2 am: Dessertbar,ha ridefinito l’esperienza dolciaria, spingendosi oltre al confine tra il dolce e il salato, con piatti attentamente ricercati e itineranti.

Janice Wong ha ricevuto un riconoscimento internazionale per le creazioni all’avanguardia, espandendosi globalmente fino a includere un punto vendita a Tokyo e uno da Harrods a Londra. È stata due volte nominata miglior cuoca pasticcera dell’Asia dal prestigioso She “50 Best” di San Pellegrino Asia, nel 2013 e nel 2014. Ha vinto anche il titolo di cuoca pasticcera dell’anno al World Gourmet Summit Awards nel 2011, 2013 e 2015.

Lucas Vidal

Vincitore di due Goya e un Emmy, Lucas ha studiato per comporre le colonne sonore nei film all’università di Musica di Berklee a Boston. Ha vissuto a Madrid e a Los Angeles, dove ha composto colonne sonore per i blockbuster di Hollywood come “Fast and Furious 6” e “The Raven”. Ha vinto anche il premio “Man of the Year” e ha condotto le musiche di John Williams al Royal Theatre a Madrid in diverse occasioni.

Curro Sánchez

Curro Sánchez Varela è nato a Madrid e ha studiato comunicazione audio-visiva al CEU di San Pablo, dove si è laureato con lode nel 2008 grazie al suo documentario, Bienvenido Mr Hollywood. Nel 2009 si è trasferito a New York e si è iscritto al NYFA per diplomarsi in regia. Durante l’anno, ha diretto diversi progetti audio-visivi e ha collaborato a molti altri.

Dal 2010 al 2014, ha prodotto e diretto il documentario “Paco de Lucía: La Búsqueda” che è stato premiato al sessantaduesimo San Sebastian International Film Festival. Ha ottenuto il Goya per il miglior film documentario del 2015 durante il Goya Awards e altre due nomination per il miglior Editing e il miglior New Director. Il suo secondo film documentario “Malú: Ni Un Paso Atrás” è stato premiato durante la diciannovesima edizione di Málaga’s Spanish Cinema ed è stato il DVD musicale più venduto in Spagna nel 2017. Nel 2018, ha lavorato come produttore nel documentario “Camarón: Flamenco y Revolución”, che è stato nominato miglior documentario all’ultima premiazione Goya e da poco nominato per il Platino.

Jorge Blass

Mago e illusionista del XXI secolo. Vincitore del “Monte Carlo Golden Wand Magic Competition and the Siegfried and Roy award” a Las Vegas. Jorge Blass ha cominciato ad imparare l’arte della magia fin dalla giovane età. Quando aveva appena 13 anni è diventato il più giovane mago a prendere parte all’associazione spagnola Illusionists Association e a 15 anni si esibiva già nei teatri di Madrid. Recentemente ha diretto e presentato Nada x aquisu Cuatro TV, ha vinto lo Zapping Award per il miglior programma di intrattenimento e ha presentato la sua magia su palcoscenici internazionali come il prestigioso Magic Castle of Hollywood, the Universal Exhibition of Shanghai, il Teatro Nuevo Apolo a Madrid, e il Kodak Theater a Los Angeles. Negli Stati Uniti è apparso in programmi televisivi quali Masters of Illusion: FOX My Network. È indubbiamente uno dei più grandi maghi al mondo.

Maggiori informazioni: http://www.jorgeblass.com

Wally López

Wally López è stato nominato miglior DJ dell’anno DEEJAYMAG Spagna in numerose occasioni, così come miglior produttore, miglior remixer e miglior presentatore. Dopo i suoi storici traguardi come la creazione di due essential mix per la BBC1, remix per tutti i tipi di artisti, produzioni musicali per marchi quali Defected, Emi Music, Universal, Yoshitoshi, così come una pletora di remix, ha lavorato sulla famosa Just a little more love, per David Guetta, che è stato un punto di svolta per la carriera di entrambi gli artisti. È anche considerato uno dei re di Ibiza grazie ai suoi mitici residence a Pacha o Space… e il suo ultimo progetto radiofonico su Europa FM, che è ora alla sua terza stagione, viene trasmesso a livello globale con le sue 10 ore settimanali di musica elettronica.

Wally continua a fare tendenza, con una personalità forte all’interno del settore e un grosso impatto su EGM, mese dopo mese. Dopo essersi esibito a festival quali Tomorrowland, Sensation, Rock in Rio, Ultra Music Festival a Miami e numerosi club in giro per il mondo, torna ora con una nuova aria… Preparatevi per molte altre sorprese.

Maggiori informazioni: http://wallylopez.com

Roberto Diz

Il lavoro di questo designer galiziano riflette lo stile classico della cultura e dell’arte, ma, allo stesso tempo, il suo design grida modernità. Ex direttore creativo di Elio Berhanyerse, Roberto Diz ha una forte personalità grazie alla quale è diventato uno dei più acclamati fashion designer degli ultimi tempi.

Jose Piñeiro

Nato a Alcoi, questo designer e artigiano ha studiato alla School of Applied Arts and Crafts. La sua lunga carriera professionale nelle decorazioni tematiche l’ha introdotto al mondo dell’alta gastronomia, per cui ha prodotto gran parte delle stoviglie e degli elementi decorativi di cucina per i più grandi chef.

Ana Vide

Ana è nata sull’isola di Ibiza e si è diplomata nel campo dell’insegnamento. Ha lavorato sulla passerella, come fotografa e come modella per la pubblicità per oltre 12 anni. Ha lavorato con designer come Loewe, Paco Rabanne, Louis Vuitton, Gianfranco Ferré, Pronovias, e La Perla, tra i tanti. Sette anni fa ha cominciato la sua formazione come attrice a Madrid, esibendosi in diversi film e spettacoli teatrali.

Eduardo Gonzales (Vega Factory)

Direttore di Sublimotion e fondatore di un’agenzia per eventi speciali, VEGA FACTORY. Con più di 20 anni di esperienza a livello nazionale e internazionale, i suoi lavori e la sua padronanza delle tecnologie applicate alla comunicazione sono stati essenziali per la creazione, il concepimento e lo sviluppo della prima performance gastronomica, Sublimotion.

Maggiori informazioni: www.vega-factory.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.