Continua la crescita del turismo nel Sultanato

Continua la crescita del turismo nel Sultanato
OMAN, BOOM DI ARRIVI DALL’ITALIA:
 +131,2% NEL PRIMO TRIMESTRE 2018
Un anno all’insegna del dinamismo: nuove aperture ed eventi
Milano, 21  maggio 2018 – Boom di arrivi nel primo trimestre per il Sultanato dell’Oman che ha accolto 35.984 visitatori italiani, registrando una crescita del 131,2% rispetto ai primi tre mesi del 2017. Attualmente l’Italia rappresenta il terzo mercato europeo, dopo Germania e UK. In totale, nei primi tre mesi del 2018 sono stati 530.758 i turisti internazionali che hanno scelto l’Oman come meta del proprio viaggio, facendo registrare un incremento del 41,2% sullo stesso periodo dell’anno precedente.

“Prosegue il trend positivo del mercato italiano nel Sultanato dell’Oman: dopo un 2017 da record, con un incremento del 35,3%, gli arrivi di nostri connazionali aumentano a doppia cifra nel primo trimestre dell’anno in corso. Questa crescita è il risultato di una strategia a più livelli, finalizzata a promuovere la destinazione verso la clientela leisure individuale e verso i gruppi di medio/alto profilo culturale. Oltre a ciò, gli straordinari risultati sono frutto del successo riscontrato sul mercato da parte dell’operazione di voli diretti su Salalah, che vede il coinvolgimento di grandi operatori quali Alpitour, Eden Viaggi e Veratour”, ha dichiarato Massimo Tocchetti, Rappresentante per l’Italia dell’Ufficio del Turismo del Sultanato dell’Oman. “Con l’obiettivo di mantenere costante questa tendenza, ci impegneremo a sostenere il mercato in collaborazione con Oman Air, sia sul fronte trade che consumer, proponendo ai diversi target esperienze personalizzate, che mettano in risalto l’ospitalità omanita, oltre alla ricchezza naturalistica e culturale del paese”, ha aggiunto.

Come preannunciato, il 2018 sarà un anno di grandi novità per l’Oman, tra aperture ed eventi. Di particolare rilievo la recente inaugurazione del nuovo aeroporto internazionale di Muscat, che mira a diventare uno dei 20 migliori scali del mondo entro il 2020 e già da oggi contribuisce a migliorare notevolmente il servizio fornito ai viaggiatori. Tra le varie innovazioni, al fine di facilitare l’entrata nel paese, è stata predisposta una nuova procedura per il rilascio del visto turistico tramite la piattaforma online della Royal Oman Police.

Come raggiungere il Sultanato dall’Italia: i nuovi collegamenti
Capitalizzando sul momento positivo per la destinazione, anche le principali compagnie aeree stanno implementando l’offerta con nuovi collegamenti per la capitale omanita. A partire dallo scorso marzo, Etihad Airways ha incrementato i voli tra Roma e Abu Dhabi in connessione con Muscat. Dal 13 giugno 2018 flydubai, la compagnia aerea low cost di proprietà del Governo dell’Emirato, inaugurerà la tratta Catania-Dubai, con voli in coincidenza per Muscat e Salalah. Fiore all’occhiello del Sultanato, la compagnia di bandiera Oman Air, è stata recentemente nominata “Miglior compagnia aerea del Medio Oriente” sia per la Business che per l’Economy class agli ultimi World Travel Awards.

A fronte dell’incremento dei flussi turistici, anche l’offerta alberghiera si sta adeguando, così da garantire ai visitatori i migliori servizi e comfort.

Nuove aperture a Muscat: gli hotel del momento
La maggior parte delle nuove aperture si concentra nel nuovo polo attrattivo della capitale: l’area pedonale realizzata nei pressi della Al Mouj Marina, simbolicamente denominata “The Walk”. In breve tempo questa promenade cittadina è diventata uno dei luoghi di ritrovo preferiti nella capitale, grazie all’ampia scelta di ristoranti, bar e spazi pubblici, tra cui la nuovissima Marsa Plaza, dove si terranno eventi musicali e culturali. Per vivere al meglio la zona più cool della città, è possibile soggiornare presso il Kempinski Hotel Muscat, struttura di extralusso dotata di 310 camere e suite, 10 ristoranti, un centro fitness attrezzato e una spa firmata Resense, oppure al Mysk by Shaza, che con la sua architettura contemporanea strizza l’occhio anche ai viaggiatori più giovani. Completeranno l’offerta alberghiera altri cinque hotel, che, grazie alla posizione strategica, permetteranno di raggiungere facilmente le principali attrazioni della città, tra cui la Grand Mosque, la Royal Opera House e il souq.

La clientela business e MICE beneficerà delle due nuove strutture situate rispettivamente nei pressi del vecchio e del nuovo aeroporto: nel primo caso, sotto il brand Radisson Collection – top di gamma della catena alberghiera – ha appena aperto l’Hormuz Grand Muscat, che si affianca ai già presenti Park Inn e Radisson Blu e ambisce a diventare il punto di riferimento per i viaggiatori d’affari, con spazi di oltre 1.400 m² dedicati ad ospitare meeting aziendali e congressi.

Situato a soli dieci minuti di distanza dal nuovo Aeroporto Internazionale di Muscat, il Sundus Rotana è una riuscita combinazione di comfort e convenienza, unite a un design moderno e ad esperienze culinarie uniche: il ristorante Ginger propone un’ampia gamma di prelibatezze internazionali, mentre il Teatro è specializzato in cucina fusion. Non solo esperienze gourmet, ma anche benessere: chi non vuole rinunciare alla forma fisica quando in viaggio potrà allenarsi presso il Bodylines Fitness & Wellness Club, con palestra, piscina e sauna.

Sport e cultura: gli appuntamenti per la stagione 2018/2019
Da sempre il Sultanato dell’Oman si impegna a far vivere al visitatore esperienze uniche. In quest’ottica si inseriscono le attività di promozione di eventi culturali e sportivi di altissimo livello. Tra i primi, spiccano quelli della Royal Opera HouseMuscat: protagonista indiscussa della scena musicale e artistica del Golfo, la ROHM ha da poco annunciato il programma della stagione 2018-2019, che vedrà alternarsi sul palco 69 performance a partire dal prossimo 7 settembre. Accanto agli spettacoli iconici – la “Madama Butterfly” di Puccini, messa in scena dal Festival Castell de Peralada e “La Traviata” di Giuseppe Verdi, interpretata dal celebre tenore spagnolo Plácido Domingo – non mancheranno musical, balletti e l’Oman World Festival of folk music, con attori omaniti e internazionali.

Anche il target sportivo e amante delle attività outdoor è di primaria importanza per il Sultanato. In particolare, Oman Sail ha in programma due eventi di grande rilievo internazionale già preannunciati per la prossima stagione: a gennaio 2019 tornerà la Al Mouj Muscat Marathon, già conosciuta dagli appassionati di running italiani. Dal 19 al 26 febbraio si svolgerà invece la Mussannah Race Week, una settimana di eventi velici che si terranno presso l’Al-Mussanah Sports City, hub sportivo in grado di ospitare eventi di livello olimpico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.