Alto Adige Balance: il tempo del benessere

 

Staccare la spina, ricaricare le energie e prendersi cura di sè, a contatto con la natura più rigogliosa

Bolzano, 14 febbraio 2018 – La scienza finora non è riuscita a rallentare il tempo. La geografia sì: in Alto Adige la fretta e la frenesia evaporano tra le cime delle Dolomiti, lo stress si perde tra i dolci pendii dei meleti in fiore, il rumore cede il posto ai cinguettii degli spioncini e allo scroscio dei ruscelli. In primavera, quando la natura rinasce e sprigiona tutta la sua energia, la vita ha bisogno di un nuovo equilibrio e l’Alto Adige è il posto giusto dove cercarlo.

Per questo esiste Alto Adige Balance, una vera e propria filosofia di vita, un’occasione unica per riscoprire il ritmo del benessere, quello scandito dalla natura e dal sapiente mescolarsi dei suoi elementi. Anche quest’anno, da aprile a giugno, oltre quattrocento strutture alberghiere, in più di quaranta località del territorio, offrono pacchetti vacanza personalizzati, allo scopo di ritrovare la profonda essenza dello star bene.

Pertanto, dimenticate smartphone e orologi: qui vige la regola del digital detox. L’unico meeting non prorogabile è l’appuntamento con l’alba ad alta quota; le formali strette di mano sono sostituite dagli abbracci agli alberi come insegna la foresto-terapia; i convegni lasciano il posto agli esercizi di respirazione, godendo del profumo dei prati di tarassaco e delle tipiche erbe altoatesine; le uniche corse concesse sono quelle tra i boschi, circondati da panorami di incomparabile bellezza lasciando che i polmoni assaporino la purezza dell’aria.

Centinaia di attività condotte sotto lo sguardo esperto e competente di guide specializzate, che accompagneranno gli ospiti in questo viaggio alla riscoperta di sé, mettendo a disposizione tutto quello che una natura così rigogliosa è in grado di offrire. Un’opportunità unica per liberare la mente, rigenerare corpo e spirito e raggiungere un benessere che continui anche dopo la vacanza.

Alcune esperienze Alto Adige Balance

Rigenerarsi

In forma smagliante con Alto Adige Balance

Le giornate, finalmente più lunghe e soleggiate, invogliano a uscire e praticare attività all’aria aperta. Evi Amhof, esperta di escursioni, illustra un’emozionante percorso che parte dalla malga Möltner Kaser fino a raggiungere gli “omini di pietra”. Un punto panoramico privilegiato, a 2.000 metri di altezza, per assistere allo spettacolo dell’alba e ammirare il grandioso paesaggio circostante, immersi nella quiete più totale. Dopodiché, a coronare l’esperienza sensoriale, una profumata colazione a base di prodotti locali naturali, con miele, mele ed erbe aromatiche.

Movimento

Camminata & corsa alle prime luci del mattino: colazione all’alba immersi nella natura Fare esercizio fisico nella natura che si risveglia, al sorgere del sole, offre un’esperienza indimenticabile e regala un prolungato benessere. Da Siusi, di camminata o di corsa, si arriva a Telfen nel bosco di Laranza. Dopo un drink rinfrescante e riequilibrante nel bosco e gli esercizi di stretching, si riparte alla volta di una sana colazione nel fantastico punto panoramico sulla Königswarte nel bosco di Laranza, dove Rudi Brunner ed Egon Zuggal forniranno utili informazioni sulla corretta alimentazione di escursionisti e podisti.

Rudi Brunner, sportivo entusiasta, è allenatore di sport di resistenza ed esperto di valutazione funzionale dell’atleta, tecnico ortopedico e responsabile dei gruppi podistici. Come trainer di nordic walking, coordinatore di gruppi sportivi e amante dell’attività all’aria aperta, a Egon Zuggal sta particolarmente a cuore che l’esercizio fisico all’aria aperta regali alle persone ricordi destinati a durare a lungo.

In armonia con gli elementi

Passeggiata della respirazione a Funes, per accogliere in sé la primavera dolomitica La passeggiata della respirazione inizia ascoltando il suono dell’acqua del ruscello di Santa Maddalena. Con i polmoni pieni di ossigeno, si cammina in un luogo dal grande potere energetico in mezzo alla natura, respirando in modo consapevole la primaverile aria fresca di montagna e godendo della magnifica vista sul gruppo delle Odle nelle Dolomiti, dichiarate dall’UNESCO patrimonio dell’umanità. Attraversando la distesa gialla dei prati di tarassaco, si percepisce il profumo delle erbe, fino a raggiungere la collina sacra con la Chiesetta di Santa Maddalena, un luogo che emana pace e tranquillità. Qui si impara a conoscere gli effetti della respirazione consapevole, in modo da renderla parte integrante della quotidianità. Esperto: Stefan Braito è incredibilmente eclettico e legato alla natura. In qualità di docente naturalistico e scrittore, è lieto di condividere con gli ospiti il suo sapere e le sue esperienze.

Acqua e benessere

Respirare profondamente e sentirsi bene: ritrovare l’equilibrio con la terapia dell’acqua La terapia dell’acqua secondo il metodo Kneipp stimola il metabolismo e la circolazione in maniera naturale e rafforza il sistema immunitario. In presenza di malattie croniche e di disturbi nervosi, la terapia dell’acqua Kneipp può risultare di grande sollievo, per esempio nel caso di mal di testa ed emicranie, disturbi del sonno, allergie, suscettibilità alle infezioni, disturbi gastrointestinali, irrequietezza nervosa. Ci sono oltre 120 diversi trattamenti secondo il metodo Kneipp – alcuni di essi vi saranno presentati in quest’occasione insieme a preziosi consigli pratici per poterli fare anche a casa. Si andrà alla scoperta dei sentieri d’acqua tra Rablà e Parcines, del biotopo di Rablà e (d’estate) alla cascata di Parcines.

Esperta: Elisabeth Angler vanta una vasta formazione nel campo della tutela della salute, dell’erboristeria (Scuola d’inverno della Val d’Ultimo), della consulenza in ambito biologico e della riflessologia plantare (Istituto “Eberling”). È inoltre guida escursionistica, terapeuta Kneipp (Abbazia di Novacella) e terapeuta climatica.

Delizie salutari

I privilegi dei buoi di malga: escursione gastronomica con lo chef stellato Herbert Hintner Durante questa escursione la guida alpina Andreas Reier presenta la malga Kradorfer, al termine della Val Casies. Sarà l’occasione per scoprire interessanti informazioni sul lavoro in malga, la vita dei contadini e il tradizionale allevamento di buoi. Non è un caso che la carne dei buoi della Val Casies sia tanto celebre: già in primavera, quando i rigogliosi prati si ricoprono dei primi fiori e delle saporite erbe selvatiche come il tarassaco, l’acetosa, il trifoglio e la cinquefoglie, i buoi vengono lasciati pascolare all’aperto. In che modo quest’abitudine influisca sulla qualità della carne sarà spiegato dallo chef stellato Herbert Hintner con le sue deliziose creazioni che saranno servite a malga Kradorfer. La più raffinata gastronomia regionale a base di salutari prodotti locali e arricchita dalle fresche erbe selvatiche tipiche della primavera – una meravigliosa fonte di energia e un’inimitabile esperienza per tutti gli amanti del gusto.

Erbe officinali

Le erbe selvatiche sul Monte Sole a Castelbello: escursione per il corpo e la mente

In primavera sul Monte Sole in Val Venosta fiorisce una gran varietà di erbe e verdure selvatiche. Durante un’eccezionale escursione, Franz Tapfer fornirà numerose e interessanti informazioni sulle diverse piante e le rispettive possibilità di utilizzo, sia in cucina sia per il benessere generale. Sarà l’occasione, inoltre, scoprire la storia naturale e culturale della Val Venosta. Franz Tapfer di Castelbello è un maestro elementare in pensione ed esperto di erbe selvatiche e del loro utilizzo in cucina e nella farmacia casalinga.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...