IL QATAR AVVIA UNA NUOVA FASE PER LO SVILUPPO DEL TURISMO

Il prossimo capitolo della Strategia Nazionale per il Turismo delinea le opportunità di investimento per accelerare crescita e realizzazione di uno sviluppo sostenibile L’esperienza dei visitatori sarà al centro del nuovo piano quinquennale Il Governo annuncia l’introduzione di una nuova struttura di governance per intensificare gli sforzi e consentire lo sviluppo

Il #Qatar ha lanciato il prossimo capitolo della Strategia Nazionale per il Turismo 2030, che avrà l’obiettivo di tracciare la crescita del settore del turismo nel Paese per i prossimi cinque. Sua Eccellenza lo Sheikh Abdullah bin Nasser bin Khalifa Al Thani, Primo Ministro e Ministro dell’Interno del Qatar, ha presentato questo innovativo piano in occasione delle celebrazioni ufficiali del World Tourism Day tenutosi quest’anno a Doha.

Questo successivo capitolo è volto a valorizzare il Qatar come destinazione turistica e a guidare lo sviluppo di prodotti, servizi ed esperienze che daranno vita a questa nuova visione. Sua Eccellenza ha anche annunciato che nei prossimi mesi la struttura del settore sarà riorganizzata attorno al nuovo National Tourism Council che avrà il compito di concentrare e integrare gli sforzi dei principali stakeholders e introdurre nuove modalità di gestione che forniranno maggiore chiarezza, orientamento e impulso per la crescita e per il miglioramento del settore turistico.

Questa fase traccia un percorso di azione ben delineato per lo sviluppo di prodotti e servizi che definirà l’esperienza turistica del Qatar. Hassan Al Ibrahim, Chief Tourism Development Officer di Qatar Tourism Authority, ha dichiarato:”Insieme ai nostri partner del settore pubblico e privato, sulle solide basi del settore turistico costruite dal 2014, abbiamo analizzato le modalità più efficaci per sviluppare ulteriormente il settore dei beni culturali e naturali del Paese. La prossima fase della strategia ha l’obiettivo di posizionare il Qatar come punto di riferimento della scoperta: dove l’autenticità culturale incontra la modernità, dove la sabbia incontra il mare e dove le persone provenienti da tutto il mondo si incontrano per vivere esperienze uniche immergendosi nella cultura, nello sport, nel business e nell’intrattenimento per tutta la famiglia“.

Al Ibrahim ha aggiunto che il prossimo capitolo introduce un modello di turismo per il Paese delineando come questo posizionamento si realizzerà nei prossimi cinque anni. Questo progetto identifica sei aree geografiche del Paese legate a temi turistici in base alle caratteristiche e al patrimonio naturale di ognuna di esse. Gli investitori locali e internazionali saranno invitati a sviluppare prodotti e servizi turistici in ogni zona geografica, in linea con il tema proposto.

Ha aggiunto inoltre che “Professionisti, investitori e cittadini del Qatar avranno tutti l’opportunità di contribuire a questo nuovo sviluppo della destinazione attraverso il quale il Qatar resterà impresso per decenni nella mente dei visitatori”.

Oltre allo sviluppo di prodotti turistici, la nuova fase si occuperà di realizzare un piano volto all’ampliamento del calendario di eventi culturali, turistici e festival del Paese per generare interesse globale verso la destinazione attraverso l’espansione di una rete globale di uffici di promozione turistica del Qatar.

L’esperienza dei visitatori al centro dello sviluppo turistico

L’obiettivo principale del prossimo capitolo della Strategia Nazionale per il Turismo è assicurare a ogni visitatore la migliore esperienza possibile. In quest’ottica saranno progettati programmi per facilitare l’interazione la condivisione fra i cittadini del Qatar e i suoi ospiti, oltre a proposte e attività turistiche nel settore pubblico e privato, con lo scopo di migliorare i servizi delle organizzazioni locali e fornire un’interessante esperienza ai visitatori del Qatar.

I prossimi cinque anni saranno anche caratterizzati da intensi sforzi per garantire che le infrastrutture, sia fisiche che digitali, siano in grado di facilitare i viaggi da, per e all’interno del Qatar. Inoltre saranno sviluppati e forniti programmi di formazione a tutti i dipendenti del settore pubblico e privato che operano nel settore turistico.

Creare una nuova struttura di governance per migliorare l’integrazione e consentire lo sviluppo

Per raggiungere gli obiettivi della fase successiva della Strategia Nazionale per il Turismo, il Qatar ha annunciato la necessità di creare una nuova struttura di governance per il settore del turismo per coordinare, consolidare e focalizzare gli sforzi dei suoi membri chiave e degli stakeholder. Qatar Tourism Authority avrà la nuova denominazione di National Tourism Council, e riporterà a un consiglio di rappresentanti di alto livello, presieduto da Sua Eccellenza il Primo Ministro e Ministro dell’Interno, Sheikh Abdullah bin Nasser bin Khalifa Al Thani. Il Consiglio guiderà lo sviluppo complessivo, controllerà le prestazioni del settore turistico e assicurerà la collaborazione intersettoriale.

Il Consiglio Direttivo del National Tourism Council monitorerà inoltre tre nuove entità incaricate di sviluppare prodotti ed esperienze turistiche su larga scala, promuovere la destinazione a livello internazionale e consolidare gli sforzi delle parti interessate esistenti nel sottosettore degli eventi commerciali.

“Il settore del turismo è unico nel suo genere in quanto il suo successo dipende anche da molti settori ausiliari. Riconoscendo l’importanza di uno stretto coordinamento, il governo del Qatar ha approvato una nuova struttura di governance che rafforzerà il settore e ci aiuterà a lavorare insieme per ottenere maggiori risultati” ha commentato Al Ibrahim. “Questa nuova struttura ci consentirà di ampliare le funzioni di sviluppo del prodotto, la promozione internazionale, nonché lo sviluppo del sottosettore degli eventi aziendali, assicurandoci al tempo stesso che procedano con un significativo coinvolgimento e leadership del settore privato“.

Ha inoltre aggiunto che, con l’attuazione di nuove politiche e strutture, il prossimo capitolo mira a sviluppare ulteriormente importanti strumenti di sostegno al settore, tra cui un quadro normativo favorevole per le strutture turistiche, il miglioramento della facilità di fare business nel settore e ulteriori misure di agevolazione dei visti per incrementare l’accesso dei visitatori al Qatar.

Obiettivi quinquennali 

Entro il 2023, questa fase successiva mira ad attrarre in Qatar 5,6 milioni di visitatori, il doppio di quelli accolti nel 2016. Si punta inoltre a raggiungere un tasso di occupazione del 72% in tutte le strutture alberghiere, attraverso una combinazione di domanda crescente e la diversificazione dell’offerta turistica del paese.

Sempre entro il 2023, la strategia mira ad aumentare il contributo diretto del turismo al PIL del Qatar passando da 19,8 miliardi di QAR nel 2016 a 41,3 miliardi di QAR, rappresentando un contributo diretto al PIL del 3,8% (rispetto al 3,5% nel 2016).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...